Canale: INGV

user

resetta filtro categorie

 Elenco audio pubblici

    Interviste Ricercatori

  • Lipari, scoperto porto romano. il 11/11/2014 11:48:10 (Geofisica, Mare)

    Nell’area portuale di Lipari sono state ritrovate basi colossali di colonne, probabilmente appartenenti ad un tempio non troppo distante da questi relitti. Si tratta di strutture murarie formate da blocchi regolari. L’attività di ricerca, che ha permesso di scoprire questo tesoro romano, è il [...]

    Nell’area portuale di Lipari sono state ritrovate basi colossali di colonne, probabilmente appartenenti ad un tempio non troppo distante da questi relitti. Si tratta di strutture murarie formate da blocchi regolari. L’attività di ricerca, che ha permesso di scoprire questo tesoro romano, è il risultato della campagna “Archeoeolie 2014”. L’intero progetto è stato realizzato e seguito dalla Soprintendenza del Mare.
    In audio Marco Anzidei, l'esperto dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) www.ingv.it

    [...] Mostra


  • Pubblicazioni scientifiche

  • In questo audio lo studio pubblicato dai ricercatori dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) A. Vecchio, M. Anzidei, V. Capparelli, V. Carbone and I. Guerra sulla rivista scientifica "epl" - A Letters Journal Exploring the Frontiers of Physics -
    L'audio è a cura del geologo [...]

    In questo audio lo studio pubblicato dai ricercatori dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) A. Vecchio, M. Anzidei, V. Capparelli, V. Carbone and I. Guerra sulla rivista scientifica "epl" - A Letters Journal Exploring the Frontiers of Physics -
    L'audio è a cura del geologo Marco Anzidei

    Abstract – The possibility that the tsunami, generated as a consequence of the large Mw
    9.0 Tohoku-Oki earthquake of March 11th 2011, could be recorded by the tide gauge stations
    located in the Mediterranean Sea has been investigated. We find two kinds of transient signatures
    which should be attributed to the far-field destabilizing effect of the tsunami on the usual tidal
    components: 1) the excitation of a broad spectrum of frequency fluctuations, superimposed to the
    diurnal and semidiurnal tidal components, 2) the change of amplitude of the low-frequency tidal
    components in the Mediterranean, related to the sea surface fluctuation perhaps caused by the
    direct transmission of the tsunami across Gibraltar.

    [...] Mostra

  • In questo articolo, pubblicato sulla rivista Geology, viene messo in relazione il processo di apertura del bacino oceanico del Mar Rosso con il sistema convettivo del mantello esistente sotto la struttura di rift. I risultati permettono di aggiungere conoscenze importanti non solo riferite al [...]

    In questo articolo, pubblicato sulla rivista Geology, viene messo in relazione il processo di apertura del bacino oceanico del Mar Rosso con il sistema convettivo del mantello esistente sotto la struttura di rift. I risultati permettono di aggiungere conoscenze importanti non solo riferite al sistema del Mar Rosso ma in generale a tutti i tipi di dorsale a lenta apertura.
    Autori:
    Marco Ligi,
    Enrico Bonatti,
    Fabio Caratori Tontini,
    Anna Cipriani,
    Luca Cocchi,
    Antonio Schettino,
    Giovanni Bortoluzzi,
    Valentina Ferrante,
    Samir Khalil,
    Neil C. Mitchell and
    Najeeb Rasul.

    Il lavoro è stato recentemente recensito dalla rivista Science nella rubrica Editor's choise (11 novembre volume 334; www.sciencemag.org/content/334/6057/twil.full.pdf).

    [...] Mostra


  • Progetti

  • Hypoxic il 13/03/2012 11:32:13 (Scienza, Mare)

    In audio George Ferentinos - Emeritus Professor Lab. of Marine Geology & Physical Oceanografy Geology Department (Univeristy of Patras

    Hypoxic (low oxygen) conditions in aquatic ecosystems increase in number, duration and extent due to global warming and eutrophication. Global warming will lead [...]

    In audio George Ferentinos - Emeritus Professor Lab. of Marine Geology & Physical Oceanografy Geology Department (Univeristy of Patras

    Hypoxic (low oxygen) conditions in aquatic ecosystems increase in number, duration and extent due to global warming and eutrophication. Global warming will lead to degassing of oxygen, increased stratification, reduced deep-water circulation and changes in wind patterns affecting transport and mixing. Projected increases in hypoxia (e.g. doubling of ?dead zones?) are accompanied by enhanced emission of greenhouse gases, losses in biodiversity, ecosystem functions and services such as fisheries, aquaculture and tourism.

    A better understanding of global changes in oxygen depletion requires a global observation system continuously monitoring oxygen at high resolution, including assessment of the role of the seafloor in controlling the sensitivity of aquatic systems to and recovery from hypoxia.
    Hypox will monitor oxygen depletion and associated processes in aquatic systems that differ in oxygen status or sensitivity towards change:

    open ocean, oxic with high sensitivity to global warming (Arctic),
    semi-enclosed with permanent anoxia (Black Sea, Baltic Sea) and
    seasonally or locally anoxic land-locked systems (fjords, lagoons, lakes) subject to eutrophication.
    We will improve the capacity to monitor oxygen depletion globally, by implementing reliable long-term sensors to different platforms for in situ monitoring; and locally by training and implementing competence around the Black Sea.

    [...] Mostra

    Questo audio è stato tradotto in:


  • Rassegna stampa

  • RAI RADIOTRE RADIO TRE SCIENZA 11:44 Le ricerche sull'isola di Vulcano. Intervista:Walter d'Alessandro