Canale: tankerenemy

user

resetta filtro categorie

 Elenco audio pubblici

    Geoingegneria clandestina

  • Bario in atmosfera? Ecco spiegato come e perché il 26/09/2011 05:54:28 (Scienza, Cambiamento climatico)

    La dispersione nell'atmosfera di metalli elettroconduttivi ed igroscopici, soprattutto il bario, si lega ad un sistema integrato che implica l'uso di aerei AWACS, di satelliti in orbita geostazionaria e di radar VLF ed ELF a terra. Gli AWACS sono dotati, dal 2003, grazie ad un contratto con la [...]

    La dispersione nell'atmosfera di metalli elettroconduttivi ed igroscopici, soprattutto il bario, si lega ad un sistema integrato che implica l'uso di aerei AWACS, di satelliti in orbita geostazionaria e di radar VLF ed ELF a terra. Gli AWACS sono dotati, dal 2003, grazie ad un contratto con la società MITRE, di sofisticate apparecchiature elettroniche che consentono di riprodurre il territorio in modalità tridimensionale. Ci riferiamo al Progetto RFMP, un programma appunto basato sulla connessione tra diffusione di sali di bario e specifiche esigenze legate alle comunicazioni radar e satellitari di ultima generazione, atte alla scansione e mappatura elettronica di intere regioni a fini strategici.

    Il progetto della Marina militare statunitense RFMP, ovvero "Pianificatore delle frequenze radio di missione", è il nome di sistema dato ad un gruppo di programmi informatici. Uno dei sottoprogrammi, nell'ambito di tale sistema, è il VRTPE che consente di osservare su un monitor il campo di battaglia in una configurazione tridimensionale. Il sistema RFMP dipende dai satelliti per ricavare e caricare le immagini del terreno di combattimento, per poi combinarle con l'immagine ripresa a terra, producendo così rappresentazioni tridimensionali. Il sistema RFMP funziona adeguatamente solo sull'acqua e lungo le linee di costa, ma non sulle masse terrestri, perché il radar per operare al meglio, ha bisogno di condizioni atmosferiche particolari. I militari hanno risolto questo problema, impiegando squadriglie di aerei che rilasciano nell'atmosfera una miscela di sali di bario, così da creare un canale per le frequenze radio. Ciò produce un ambiente adatto alla trasmissione di onde radio per il sistema RFMP/VRTPE.

    Recentemente abbiamo reperito un interessantissimo volume.

    Il testo "The fundamentals of aircraft combat survivability: analysis and design" di Robert A. Ball è incentrato sui sistemi di sicurezza aerea in ambito militare. Il voluminoso libro contiene preziose informazioni a proposito di strategie, di apparati e di velivoli inquadrabili in operazioni belliche segrete come il progetto R.F.M.P. ed il sottoprogetto V.R.T.P.E.

    I militari necessitano di trasmissioni e segnali pulitissimi in alta e bassa atmosfera. Infatti, nel libro, a pagina 356, si legge:

    "I segnali radar sono attenuati dall'ossigeno e dal vapore acqueo presenti nell'atmosfera. L'attenuazione diventa significativa alle frequenze sopra i 10 GHz (segue il calcolo tecnico per approssimare il disturbo). Precipitazioni sotto forma di pioggia, neve e nebbia possono disturbare il segnale radar e contribuire al rumore di fondo". Il testo continua con le informazioni tecniche.

    In queste poche righe viene riassunto, in modo chiaro ed inequivocabile il motivo, o almeno uno dei principali, per cui i nostri cieli sono sfregiati dalle cosiddette scie chimiche. Per mezzo di esse si impediscono, infatti, le precipitazioni e si rende l’atmosfera un medium elettroconduttivo povero di umidità ed ossigeno, utile per biechi scopi militari.

    [...] Mostra