Canale:

user

resetta filtro categorie

 Elenco audio pubblici

    Interviste

  • Il cibo italiano il 16/05/2015 09:49:36 (Alimentazione, Psicologia)

    Il cibo italiano è veramente Made in Italy?
    A colloquio con il giornalista scientifico Elio Cadelo e lo psichiatra Michele Di Nunzio (San Filippo Neri - Roma)

  • Il dolore, che cos'è il dolore il 23/05/2015 10:21:14 (Medicina, Psicologia)

    Il dolore non solo rappresenta il mezzo con cui l'organismo segnala un danno tessutale, ma a volte si rende necessario per lo sviluppo e il cammino dell'individuo.
    A colloquio con il giornalista scientifico Elio Cadelo e lo psichiatra Michele Di Nunzio (San Filippo Neri - Roma)

  • Mostra altri

  • Il senso della morte nella nostra società il 06/06/2015 05:51:43 (Società, Psicologia)

    L'audio è a cura del giornalista Elio Cadelo, a colloquio con il criminologo Michele Di Nunzio

  • La paura il 13/06/2015 08:05:40 (Medicina, Psicologia)

    La paura è l'argomento che affronta il giornalista scientifico Elio Cadelo con lo psichiatra e criminologo Michele Di Nunzio

  • Il razzismo il 23/09/2015 11:17:51 (Psicologia, Società)

    Il razzismo nella nostra società attuale.
    Opinioni a confronto tra il giornalista scientifico Elio Cadelo e il criminologo Michele Di Nunzio, psichiatra presso l'Ospedale "San Filippo Neri".


  • ISIS

  • ISIS e il contesto storico-geopolitico il 09/02/2015 08:52:15 (Psicologia, Patologia)

    Incontri settimanali sull'ISIS, a partire dall'interpretazione dei testi sacri.

    Secondo psychiatyonline.it, il fenomeno dei giovani occidentali affascinati dall’estremismo islamico sta mettendo in allarme le strutture di intelligence statunitensi ed europee che si interrogano sul fatto se [...]

    Incontri settimanali sull'ISIS, a partire dall'interpretazione dei testi sacri.

    Secondo psychiatyonline.it, il fenomeno dei giovani occidentali affascinati dall’estremismo islamico sta mettendo in allarme le strutture di intelligence statunitensi ed europee che si interrogano sul fatto se tale contesto possa essere o meno un fenomeno passeggero o se invece si possa trattare di una situazione in evoluzione.

    Attualmente la percentuale dei soggetti occidentali che hanno ceduto al fascino dell’islam radicale sembra essere ancora esigua, ma i fenomeni sociali e psicosociali possono trovare inneschi e moltiplicazioni imprevedibili e devastanti.

    Cominciano a circolare report e studi prevalentemente di origine statunitense e britannica e la sensazione iniziale è che il fascino della fede jihadista trovi terreno fertile soprattutto in giovani maschi occidentali in piena crisi di valori e di ideali, probabilmente con un quadro personologico specifico, ma ancora da definire attraverso criteri scientifici.
    Il giornalista scientifico Elio Cadelo intervista il criminologo Michele Di Nunzio.

    [...] Mostra

  • Le feste natalizie dopo il terrore degli attentati il 09/01/2016 06:24:27 (Mafia, Psicologia)

    Le feste natalizie dopo il terrore dell'IS
    A cura di Elio Cadelo e Michele Di Nunzio

  • Mostra altri

  • Lo Stato del terrore il 27/02/2015 06:50:56 (Psicologia, Sociale)

    Continuano le stragi dell'ISIL e un senso di smarrimento atterrisce gli increduli cittadini del Globo
    Le immagini terrificanti delle distruzioni di opere d'arte, libri e uccisioni efferate condizionano le vite degli spettatori atterriti davanti ai piccoli schermi
    E' come se il califfato fosse in [...]

    Continuano le stragi dell'ISIL e un senso di smarrimento atterrisce gli increduli cittadini del Globo
    Le immagini terrificanti delle distruzioni di opere d'arte, libri e uccisioni efferate condizionano le vite degli spettatori atterriti davanti ai piccoli schermi
    E' come se il califfato fosse in continua espansione anche a casa nostra e impiantasse embrioni di Stato ovunque.
    Migliaia di persone innocenti morte e destinate a morire a causa di un pensiero criminale, infido, come qualcosa che solo la perversione che alberga nella perfezione di Madre Natura può generare.
    Un malessere divenuto letale per vittime e carnefici, grazie all'aberrazione dell'uomo che, nell'essenza criminale che solo la macchina uomo può conoscere si investe di fatto del titolo di DIO del MONDO con licenza di decidere di vita e di morte.
    ( Rubrica a cura di Sonia Topazio)


    Il giornalista scientifico Elio Cadelo intervista il criminologo Michele Di Nunzio

    [...] Mostra

  • Lo Stato del terrore il 28/03/2015 05:27:19 (Psicologia, Patologia)

    Continuano le stragi dell'ISIL e un senso di smarrimento atterrisce gli increduli cittadini del Globo. Le immagini terrificanti delle distruzioni di opere d'arte, libri e uccisioni efferate condizionano le vite degli spettatori atterriti davanti ai piccoli schermi
    E' come se il califfato fosse in [...]

    Continuano le stragi dell'ISIL e un senso di smarrimento atterrisce gli increduli cittadini del Globo. Le immagini terrificanti delle distruzioni di opere d'arte, libri e uccisioni efferate condizionano le vite degli spettatori atterriti davanti ai piccoli schermi
    E' come se il califfato fosse in continua espansione anche a casa nostra e impiantasse embrioni di Stato ovunque.
    Migliaia di persone innocenti morte e destinate a morire a causa di un pensiero criminale, infido, come qualcosa che solo la perversione che alberga nella perfezione di Madre Natura può generare.
    Un malessere divenuto letale per vittime e carnefici, grazie all'aberrazione dell'uomo che, nell'essenza criminale che solo la macchina uomo può conoscere si investe di fatto del titolo di DIO del MONDO con licenza di decidere di vita e di morte.
    Il giornalista scientifico Elio Cadelo a colloquio con i criminologi Michele Di Nunzio e Manuela Battisti
    ( Rubrica a cura di Sonia Topazio)

    [...] Mostra


  • Podcast

  • Disturbi dell'alimentazione il 26/11/2015 12:06:33 (Alimentazione, Psicologia)

    Si parla molto di alimentazione, di Made in Italy. di Expo.
    Gli argomenti sono legati soprattutto al mercato, alle esportazioni.
    Secondo il giornalista Elio Cadelo e lo psichiatra Michele Di Nunzio tutto questo supermarket del cibo è retrò, perchè oggi l'alimentazione è diventata [...]

    Si parla molto di alimentazione, di Made in Italy. di Expo.
    Gli argomenti sono legati soprattutto al mercato, alle esportazioni.
    Secondo il giornalista Elio Cadelo e lo psichiatra Michele Di Nunzio tutto questo supermarket del cibo è retrò, perchè oggi l'alimentazione è diventata "scientifica". Negli ultimi anni la scienza
    è entrata di prepotenza anche in questo settore, aprendo le porte al dibattito sul rapporto tra malattie e alimentazione, tra disagio sociale e disturbi del peso.

    [...] Mostra

  • L'Islam e le donne il 26/01/2016 02:24:18 (Sociale, Psicologia)

    A cura del giornalista Elio Cadelo e dello psichiatra Michele Di Nunzio. Con l'intervento del sociologo Giorgio Pacifici.

    NB: Nell'audio Cadelo, distrattamente, dice che i gatti non sono amati dai mussulmani, invece gli arabi amano molto i gatti e difatti sono gli unici animali liberi di stare [...]

    A cura del giornalista Elio Cadelo e dello psichiatra Michele Di Nunzio. Con l'intervento del sociologo Giorgio Pacifici.

    NB: Nell'audio Cadelo, distrattamente, dice che i gatti non sono amati dai mussulmani, invece gli arabi amano molto i gatti e difatti sono gli unici animali liberi di stare nelle moschee e anche loro come gli antichi egizi, non possono colpire malamente i gatti perché la legge islamica, punisce chi commette violenza sui gatti. Mentre il sociologo Pacifici, per distrazione, ha invertito i termini "hanafita e hanbalita".

    Noi siamo coloro che credono che le donne abbiano il diritto e il dovere di contribuire con la loro intelligenza e i loro sentimenti alla politica di ogni paese. Noi siamo tanti, siamo già la maggioranza e vogliamo diventare ancora di più. “Loro” sono gli “altri” , quelli che -indipendentemente dal colore della pelle e dal credo religioso- vogliono la soggezione delle donne, che vogliono le mutilazioni genitali femminili perché anche se non sono un dogma religioso sono comunque una tradizione così antica e così bella (!!!)… Loro sono quelli che non vogliono che le ragazze vadano a scuola o all’università, che vogliono che le ragazze si vestano in un modo che non è quello che le ragazze desiderano, che vogliono controllare tutto, che vogliono che le donne non lavorino, non guidino l’auto e siano confinate nelle case, che vogliono limitare il loro accesso ad alcune carriere, che non vogliono che le retribuzioni siano uguali.
    Ma “noi” siamo anche quelli si battono per i diritti degli omosessuali, intesi nella accezione più vasta LGBT (Lesbian, Gay, Bisexual, Transgender), noi siamo quelli che non vogliono che due ragazzi omosessuali vengano buttati giù da una torre solo perché hanno manifestato pubblicamente i propri sentimenti.Noi siamo quelli che non vogliono manifestazioni di bullismo da nessuna parte , ma meno che mai manifestazioni di bullismo omofobo.“Loro” sono quelli che credono che i comportamenti legati alla sfera affettiva e sentimentale e agli orientamenti sessuali possano essere sanzionati con pene che ledono la dignità umana e supplizi crudeli: 50 frustate, 100 frustate…, la decapitazione. Ecco, in poche parole, chi siamo noi e chi sono loro.
    Perché questi valori di libertà diventino i valori di tutti, è necessario stabilire dei percorsi formativi, forse non particolarmente complessi, ma certo seri e accurati.

    [...] Mostra