Canale:

user

resetta filtro categorie

 Elenco audio pubblici

    Interviste

  • Convivere con i rischi naturali il 21/07/2014 05:37:52 (Sociale, Geofisica)

    Chi volesse acquisire in poche ore una rassegna completa dei rischi naturali che incombono sul territorio italiano, può dedicarsi ad una avvincente lettura estiva: "Convivere con i rischi naturali", di Silvia Peppoloni, per i tipi di Mulino editori.
    L'autrice, la Dott.ssa Silvia Peppoloni, [...]

    Chi volesse acquisire in poche ore una rassegna completa dei rischi naturali che incombono sul territorio italiano, può dedicarsi ad una avvincente lettura estiva: "Convivere con i rischi naturali", di Silvia Peppoloni, per i tipi di Mulino editori.
    L'autrice, la Dott.ssa Silvia Peppoloni, ricercatrice dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia è nota agli esperti di geologia e rischi naturali per avere fondato una nuova branca delle Scienze della Terra: la Geoetica, che, per esemplificare, è il modo corretto di usare gli strumenti della geologia e della geofisica per gestire il territorio

    [...] Mostra

  • I migranti e la loro questione il 12/09/2014 08:49:34 (Sociale, Mondo)

    La questione delle migrazioni rimbalza quotidianamente tra televisione e giornali, popola le pagine della cronaca e della politica. Costituisce certamente una problematica dei nostri giorni, ed è un fenomeno che ci interessa come paese che, dopo una lunga emigrazione, è divenuto Paese di [...]

    La questione delle migrazioni rimbalza quotidianamente tra televisione e giornali, popola le pagine della cronaca e della politica. Costituisce certamente una problematica dei nostri giorni, ed è un fenomeno che ci interessa come paese che, dopo una lunga emigrazione, è divenuto Paese di immigrazione, principalmente negli ultimi 20 anni, sebbene il primo saldo positivo in tal senso risalga al 1971. L’Italia, inoltre, con i suoi 8.000 Km di coste rappresenta anche un punto di entrata per la migrazione in tutta Europa.

    Intervista a ad Alessandra Sannella, Docente in Sociologia e Politiche Sociali
    Dipartimento di 'Scienze umane, sociali e della salute' presso l'Università degli studi di Cassino e del Lazio Meridionale.

    [...] Mostra

  • Mostra altri

  • Dopo la strage al tribunale di Milano il 11/04/2015 06:05:58 (Sociale, Patologia)

    L'aula processuale in Italia, dopo la tragedia al Tribunale di Milano.
    A colloquio con il giornalista scientifico Elio Cadelo e il criminologo Michele Di Nunzio

  • Il community organizing il 01/03/2016 10:48:29 (Lavoro, Sociale)

    Cerchi un lavoro equo solidale? Il community organizing fa per te.
    E’ un metodo delle organizzazioni delle comunità per il bene comune e la giustizia sociale, che ha l'obiettivo di dare potere ai cittadini attraverso il rafforzamento delle relazioni tra le persone, l'azione su interessi comuni [...]

    Cerchi un lavoro equo solidale? Il community organizing fa per te.
    E’ un metodo delle organizzazioni delle comunità per il bene comune e la giustizia sociale, che ha l'obiettivo di dare potere ai cittadini attraverso il rafforzamento delle relazioni tra le persone, l'azione su interessi comuni di settori diversi della società, e la formazione dei leader civici all'azione pubblica.
    Questo metodo di intervento è stato sviluppato e testato dall'Industrial Areas Foundation (IAF) nel corso di oltre 75 anni di attività, in più di 60 città degli Stati Uniti, e 5 diversi paesi del mondo.
    Le organizzazioni IAF sono associazioni di organizzazioni, non di individui. Chiese, moschee, sindacati, associazioni di immigrati, comitati di quartiere, associazioni di disabili, scuole in grado di fornire costantemente centinaia di persone per iniziative prolungate nel tempo su singole questioni. “Abbracciare la pluralità ­ coltivare deliberatamente una mescolanza di credi, etnie e classi ­ porta forza pubblica a un collettivo come nient’altro riesce a fare. Le organizzazioni a base allargata forti si muovono sempre verso l’inclusione. Quando riescono, privano i politici della strategia del divide et impera”.
    Diego Galli è un italiano che ha lavorato come community organizer per Common Ground, l'affiliata Metro­IAF di Milwaukee. Il suo obiettivo è ora quello di portare con l'aiuto della IAF questa esperienza in Italia. Per farlo sta cercando di visitare alcuni territori colpiti da problematiche e tensioni sociali. E di capire quali possono essere i soggetti da coinvolgere.

    [...] Mostra


  • ISIS

  • Intervista all'antropologa Ida Magli
    Difficile raccapezzarsi in questo universo di ideologia e di vita quotidiana. Per valutare correttamente le cose bisogna osservare i fatti da piani sovrapposti.
    Per l'antropologa Magli le donne europee che si arruolano all'Is sono causa dell'indebolimento [...]

    Intervista all'antropologa Ida Magli
    Difficile raccapezzarsi in questo universo di ideologia e di vita quotidiana. Per valutare correttamente le cose bisogna osservare i fatti da piani sovrapposti.
    Per l'antropologa Magli le donne europee che si arruolano all'Is sono causa dell'indebolimento della figura del maschio in occidente. Per Magli i milioni di fedeli intorno al Papa, non sono religiosi, ma turisti.

    [...] Mostra

  • Lo Stato del terrore il 27/02/2015 06:50:56 (Psicologia, Sociale)

    Continuano le stragi dell'ISIL e un senso di smarrimento atterrisce gli increduli cittadini del Globo
    Le immagini terrificanti delle distruzioni di opere d'arte, libri e uccisioni efferate condizionano le vite degli spettatori atterriti davanti ai piccoli schermi
    E' come se il califfato fosse in [...]

    Continuano le stragi dell'ISIL e un senso di smarrimento atterrisce gli increduli cittadini del Globo
    Le immagini terrificanti delle distruzioni di opere d'arte, libri e uccisioni efferate condizionano le vite degli spettatori atterriti davanti ai piccoli schermi
    E' come se il califfato fosse in continua espansione anche a casa nostra e impiantasse embrioni di Stato ovunque.
    Migliaia di persone innocenti morte e destinate a morire a causa di un pensiero criminale, infido, come qualcosa che solo la perversione che alberga nella perfezione di Madre Natura può generare.
    Un malessere divenuto letale per vittime e carnefici, grazie all'aberrazione dell'uomo che, nell'essenza criminale che solo la macchina uomo può conoscere si investe di fatto del titolo di DIO del MONDO con licenza di decidere di vita e di morte.
    ( Rubrica a cura di Sonia Topazio)


    Il giornalista scientifico Elio Cadelo intervista il criminologo Michele Di Nunzio

    [...] Mostra

  • Mostra altri

  • ISIS il 18/11/2015 10:41:06 (Sociale, Mondo)

    ROMA - «Con le mani sul grilletto, stiamo arrivando a Roma»: l'ultima minaccia propagandista dell'Isis diretta all'Italia arriva da un account Twitter legato ai jihadisti libici. Poi due foto: la prima ritrae un combattente armato, davanti al mare, che guarda il Colosseo sullo sfondo. Sul [...]

    ROMA - «Con le mani sul grilletto, stiamo arrivando a Roma»: l'ultima minaccia propagandista dell'Isis diretta all'Italia arriva da un account Twitter legato ai jihadisti libici. Poi due foto: la prima ritrae un combattente armato, davanti al mare, che guarda il Colosseo sullo sfondo. Sul monumento sventola la bandiera nera di al Baghdadi. Una scritta recita l'Isis «dalla Libia sta arrivando a Roma». Nella seconda invece è disegnato il gasdotto Greenstream che da Wafa in Libia arriva a Gela, in Sicilia. Si tratta di una delle principali linee di rifornimento energetico dell'Italia.
    A cura del giornalista scientifico Elio Cadelo e Michele Di Nunzio (psichiatra presso l'Ospedale Fate Bene Fratelli).

    [...] Mostra


  • Podcast

  • La situazione turca il 30/09/2015 12:02:07 (Mondiale, Sociale)

    Alla fine di luglio la Turchia ha cominciato a bombardare le postazioni del Pkk. La Turchia accoglie attualmente più di due milioni di profughi siriani ma non concede loro lo status di rifugiati.
    Il Pkk ha risposto con diversi attentati, che hanno causato la morte di poliziotti e soldati. Più di [...]

    Alla fine di luglio la Turchia ha cominciato a bombardare le postazioni del Pkk. La Turchia accoglie attualmente più di due milioni di profughi siriani ma non concede loro lo status di rifugiati.
    Il Pkk ha risposto con diversi attentati, che hanno causato la morte di poliziotti e soldati. Più di 40mila persone sono morte da quando nel 1984 il Pkk ha cominciato la lotta armata contro Ankara per ottenere l’autonomia dei curdi in Turchia.
    A colloquio con il giornalista scientifico Elio Cadelo e il criminologo Michele Di Nunzio, psichiatra presso presso l'Ospedale "San Filippo Neri".

    [...] Mostra

  • Rischio terza guerra mondiale? il 07/10/2015 01:30:42 (Sociale, Società)

    Anche la nostra Aeronautica scaricherà qualche ordigno esplosivo sui musulmani dell'ISIS, ovviamente con molte limitazioni. E quindi anche il Bel Paese si unisce a quanti, Francia in testa, all'indomani dell'impegno russo in Siria si sono affrettati a far decollare i propri aerei e a lanciare [...]

    Anche la nostra Aeronautica scaricherà qualche ordigno esplosivo sui musulmani dell'ISIS, ovviamente con molte limitazioni. E quindi anche il Bel Paese si unisce a quanti, Francia in testa, all'indomani dell'impegno russo in Siria si sono affrettati a far decollare i propri aerei e a lanciare qualche bomba. Indubbiamente la Russia ha, in guerra, la mano molto pesante, tralasciando le stragi della II Guerra Mondiale se prendiamo in esame la Cecenia abbiamo visto che, per contrastare il terrorismo islamico, i russi non hanno esitato a radere al suolo città e villaggi . Che però la Nato diffidi la Russia dal bombardare in Siria è non solo ipocrita ma anche pericoloso.
    Stiamo entrando nella Terza Guerra Mondiale?
    A colloquio con il giornalista Elio Cadelo e il criminologo Michele Di Nunzio

    [...] Mostra

  • Mostra altri

  • Legittima difesa il 27/10/2015 09:25:04 (Sociale, Società)

    L’ipotesi di reato, eccesso colposo di legittima difesa.
    Una banda di romeni tenta il furto. Il padrone di casa se ne accorge e ne uccide uno. Gli altri fuggono. I vicini: "Quest'estate ha subito quattro furti". Ma i giudici lo indagano per omicidio volontario. Si esagera? Dopo il caso di [...]

    L’ipotesi di reato, eccesso colposo di legittima difesa.
    Una banda di romeni tenta il furto. Il padrone di casa se ne accorge e ne uccide uno. Gli altri fuggono. I vicini: "Quest'estate ha subito quattro furti". Ma i giudici lo indagano per omicidio volontario. Si esagera? Dopo il caso di Vaprio d'Adda dove un 65enne ha sorpreso un ladro in casa e lo ha ucciso, si riapre il dibattito. La Lega Nord ha presentato una proposta di legge che consentirebbe a chi viene aggredito di difendersi sempre e comunque. L'ordinamento italiano"prevede molte situazioni - spiega l'avvocato Gennaro De Falco - persino il caso in cui si agisca non per tutelare se stessi ma terzi".
    A colloquio con il criminologo Michele Di Nunzio, psichiatra presso l'Ospedale San Filippo Neri di Roma e il giornalista scientifico Elio Cadelo.

    [...] Mostra

  • Il reddito di cittadinanza il 01/11/2015 07:00:37 (Sociale, Società)

    Oggi si sente molto parlare di introdurre il Reddito di Cittadinanza come una misura equa di giustizia sociale
    Il criminologo Michele Di Nunzio e il giornalista scientifico Elio Cadelo, nella loro conversazione settimanale per Il Foglietto, ripercorrono un breve exursus storico delle diverse [...]

    Oggi si sente molto parlare di introdurre il Reddito di Cittadinanza come una misura equa di giustizia sociale
    Il criminologo Michele Di Nunzio e il giornalista scientifico Elio Cadelo, nella loro conversazione settimanale per Il Foglietto, ripercorrono un breve exursus storico delle diverse misure che sono state adottate nel tempo dai governi e fanno un confronto con il reddito minimo di sussistenza adottato in altri paesi europei.

    Di certo, tali misure non sono sufficienti a ridare dignità al lavoro dopo il processo di svalutazione che esso ha subito ad opera dell'ideologia liberista dominante, come dimostrano molte posizioni emergenti sul tema, che non sempre appaiono condivisibili. (A cura di Sonia Topazio)

    [...] Mostra

  • L’innovazione figlia del capitalismo il 10/11/2015 07:31:31 (Sociale, Informazione)

    Il capitalismo, lo scriveva Marx, ha necessità di continua innovazione, perché è la sua natura.
    Marx aveva capito bene, rispetto ai suoi contemporanei come il sistema economico si sarebbe sviluppato nel tempo e quale crisi avrebbe avuto. E’ quindi chiaro che senza l’innovazione non ci [...]

    Il capitalismo, lo scriveva Marx, ha necessità di continua innovazione, perché è la sua natura.
    Marx aveva capito bene, rispetto ai suoi contemporanei come il sistema economico si sarebbe sviluppato nel tempo e quale crisi avrebbe avuto. E’ quindi chiaro che senza l’innovazione non ci sarebbe circolazione della ricchezza.

    Effetti positivi e negativi del capitalismo, nel colloquio tra il giornalista Elio Cadelo e il criminologo Michele Di Nunzio. (A cura di Sonia Topazio)

    [...] Mostra

  • L'Islam e le donne il 26/01/2016 02:24:18 (Sociale, Psicologia)

    A cura del giornalista Elio Cadelo e dello psichiatra Michele Di Nunzio. Con l'intervento del sociologo Giorgio Pacifici.

    NB: Nell'audio Cadelo, distrattamente, dice che i gatti non sono amati dai mussulmani, invece gli arabi amano molto i gatti e difatti sono gli unici animali liberi di stare [...]

    A cura del giornalista Elio Cadelo e dello psichiatra Michele Di Nunzio. Con l'intervento del sociologo Giorgio Pacifici.

    NB: Nell'audio Cadelo, distrattamente, dice che i gatti non sono amati dai mussulmani, invece gli arabi amano molto i gatti e difatti sono gli unici animali liberi di stare nelle moschee e anche loro come gli antichi egizi, non possono colpire malamente i gatti perché la legge islamica, punisce chi commette violenza sui gatti. Mentre il sociologo Pacifici, per distrazione, ha invertito i termini "hanafita e hanbalita".

    Noi siamo coloro che credono che le donne abbiano il diritto e il dovere di contribuire con la loro intelligenza e i loro sentimenti alla politica di ogni paese. Noi siamo tanti, siamo già la maggioranza e vogliamo diventare ancora di più. “Loro” sono gli “altri” , quelli che -indipendentemente dal colore della pelle e dal credo religioso- vogliono la soggezione delle donne, che vogliono le mutilazioni genitali femminili perché anche se non sono un dogma religioso sono comunque una tradizione così antica e così bella (!!!)… Loro sono quelli che non vogliono che le ragazze vadano a scuola o all’università, che vogliono che le ragazze si vestano in un modo che non è quello che le ragazze desiderano, che vogliono controllare tutto, che vogliono che le donne non lavorino, non guidino l’auto e siano confinate nelle case, che vogliono limitare il loro accesso ad alcune carriere, che non vogliono che le retribuzioni siano uguali.
    Ma “noi” siamo anche quelli si battono per i diritti degli omosessuali, intesi nella accezione più vasta LGBT (Lesbian, Gay, Bisexual, Transgender), noi siamo quelli che non vogliono che due ragazzi omosessuali vengano buttati giù da una torre solo perché hanno manifestato pubblicamente i propri sentimenti.Noi siamo quelli che non vogliono manifestazioni di bullismo da nessuna parte , ma meno che mai manifestazioni di bullismo omofobo.“Loro” sono quelli che credono che i comportamenti legati alla sfera affettiva e sentimentale e agli orientamenti sessuali possano essere sanzionati con pene che ledono la dignità umana e supplizi crudeli: 50 frustate, 100 frustate…, la decapitazione. Ecco, in poche parole, chi siamo noi e chi sono loro.
    Perché questi valori di libertà diventino i valori di tutti, è necessario stabilire dei percorsi formativi, forse non particolarmente complessi, ma certo seri e accurati.

    [...] Mostra

  • Longevità il 08/02/2016 09:58:31 (Uomini, Sociale)

    Vogliamo vivere sempre più a lungo. La longevità è un concetto abbastanza nuovo. Viviamo in una società che essendo appagata dalle conquiste economiche, sociali, materiali, crede che l'allungamento della vita sia da catalogare in queste conquiste. Stare bene con sé stessi ed essere felici, [...]

    Vogliamo vivere sempre più a lungo. La longevità è un concetto abbastanza nuovo. Viviamo in una società che essendo appagata dalle conquiste economiche, sociali, materiali, crede che l'allungamento della vita sia da catalogare in queste conquiste. Stare bene con sé stessi ed essere felici, anche con qualche vizio, sembra essere il segreto per vivere più di cent’anni. Socialmente la longevità è sentita come un valore? E' vero che si invecchia come si è vissuti? Ma quali sono i pro e i contro di superare i 90 anni?
    A colloquio con il giornalista scientifico Elio Cadelo, lo psichiatra Michele Di Nunzio e il sociologo Giorgio Pacifici

    [...] Mostra

  • La guerra è iniziata il 14/02/2016 09:32:24 (Sociale, Società)

    Audio a cura del giornalista Elio Cadelo, lo psichiatra Michele Di Nunzio e il sociologo Giorgio Pacifici.

  • Ricerca e innovazione per rianimare un Paese morente il 24/05/2016 01:46:34 (Sociale, Società)

    di Elio Cadelo e Giorgio Pacifici

    L'Italia ha deciso di fermarsi e di non evolvere più in nessun campo, decretando così che lo status attuale è il suo Paradiso in cui abitare. Un Paradiso dove però nulla funziona e, tutto sommato, si sta male, ma ci si accontenta del paesaggio, del buon [...]

    di Elio Cadelo e Giorgio Pacifici

    L'Italia ha deciso di fermarsi e di non evolvere più in nessun campo, decretando così che lo status attuale è il suo Paradiso in cui abitare. Un Paradiso dove però nulla funziona e, tutto sommato, si sta male, ma ci si accontenta del paesaggio, del buon cibo, del turismo, della bellezza, del mare.
    Questa strana malattia si manifesta già a partire dagli anni sessanta, dopo il boom economico.
    Gli italiani hanno dimenticato che per vivere bisogna progredire dal punto di vista scientifico (registriamo la spesa più bassa in ricerca e sviluppo) e se diamo uno sguardo ai Paesi emergenti, dal un punto di vista della ricerca e dell'innovazione crescono molto più in fretta di noi.
    Quale futuro possiamo immaginare restando con una visione minimale della vita?
    E’ questo il tema del dialogo della settimana tra giornalista Elio Cadelo e il sociologo Giorgio Pacifici. (A cura di Sonia Topazio)

    [...] Mostra

  • Stili di vita il 02/06/2016 01:35:28 (Sociale, Vita degli altri)

    Che cosa è la realtà e il mondo che ci circonda?
    L'interpretazione che diamo a questo concetto determina anche il nostro modo di porci verso il nostro stile di vita.
    Alimentazione, inquinamento, stess, sono variabili che condizionano le nostre vite.
    L'essere umano ha bisogno di nutrirsi anche [...]

    Che cosa è la realtà e il mondo che ci circonda?
    L'interpretazione che diamo a questo concetto determina anche il nostro modo di porci verso il nostro stile di vita.
    Alimentazione, inquinamento, stess, sono variabili che condizionano le nostre vite.
    L'essere umano ha bisogno di nutrirsi anche di meta cognizione, cioè di consapevolezza di se stesso.
    Se impariamo da dove veniamo, dal punto storicamente inteso, avremmo più facilità a comprendere chi siamo. Senza consapevolezza delle nostre radici, più difficilmente potremmo imparare di cosa siamo fatti , quali sono gli stati d'animo che mi caratterizzano, la mia affettività come va a strutturarsi e come va ad agire agli eventi di vita, come vivo le emozioni. Comprendere quindi cosa siamo, favorisce l'approccio alla realtà. Come fare a riconoscere la realtà che ci circonda, se non abbiamo un'adeguata consapevolezza di noi stessi? Chi manca di questo tipo di meta cognizione fa ricorso, generalmente, al pensiero magico, che vuol dire abdicare alla vera conoscenza delle cose, conoscenza in primo luogo personale (chi sono) e in secondo luogo cosa è l'oggetto e cosa è l'altra persona che mi sta davanti.


    A cura del giornalista Elio Cadelo, lo psichiatra Michele Di Nunzio e il sociologo Giorgio Pacifici.

    [...] Mostra

  • Il dolore di vivere il 20/06/2016 10:16:19 (Vita degli altri, Sociale)

    Ai giorni d’oggi assistiamo ad un malessere generale che si manifesta attraverso dati importanti, innanzitutto il consumo degli antidepressivi, degli ansiolitici, degli psicofarmaci, il consumo di droga e di sostanze che alterano la percezione della realtà. Ciò accade perché in questa realtà [...]

    Ai giorni d’oggi assistiamo ad un malessere generale che si manifesta attraverso dati importanti, innanzitutto il consumo degli antidepressivi, degli ansiolitici, degli psicofarmaci, il consumo di droga e di sostanze che alterano la percezione della realtà. Ciò accade perché in questa realtà soffriamo.
    Questo dolore di vivere non potrebbe essere dettato da una condizione di una società alla quale noi non ci siamo ancora adattati?
    Audio a cura di Elio Cadelo, Michele Di Nunzio e Giorgio Pacifici.

    [...] Mostra