ASCOLTA

user

Ascolta | Pausa | Indietro 5 secondi | Avanti 5 secondi

Vai a min. sec.

Scarica questo file audio
(clicca sul link col tasto destro e seleziona "Salva con nome")

I lenti cambiamenti del livello del mare attraverso i secoli, sono strettamente correlati alle variazioni
del volume dei ghiacci (o criosfera), che ricoprono molte regioni del nostro pianeta.
Di conseguenza, analizzando alcuni indicatori come le antiche linee di spiaggia; le stalattiti e le [...]
I lenti cambiamenti del livello del mare attraverso i secoli, sono strettamente correlati alle variazioni
del volume dei ghiacci (o criosfera), che ricoprono molte regioni del nostro pianeta.
Di conseguenza, analizzando alcuni indicatori come le antiche linee di spiaggia; le stalattiti e le
stalagmiti che si formano nelle grotte marine; i coralli fossili; i foraminiferi fossili è possibile
ricostruire il livello del mare di tempi remoti e di conseguenza dedurre i massimi e i minimi della criosfera
terrestre.
Tuttavia, quando si tenta di andare indietro nel tempo per più di 150 mila anni, cioè prima
dell’ultima glaciazione, i vari indicatori del livello dei mari, cominciano a scarseggiare e a rendere
difficile qualsiasi ricostruzione sicura.
Un’importante novità, che ha avuto gli onori della pubblicazione su un recente numero di “Nature”;
titolo dell’opera: “Variabilità del livello del mare in cinque cicli glaciali”, consiste in un metodo
affidabile per la ricostruzione dei livelli dei mari fino a 500 mila anni fa.
Dunque un bel balzo indietro nella storia.
Ne parliamo con uno degli autori della pubblicazione, il Dott. Fabrizio Marra, esperto presso l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV)
[...] Mostra

Lingua : Italiano

Area geografica : Mondo

Trascrizione : Nessuna trascrizione disponibile

Condividi audio via mail
Link diretto all'audio :

Nessun commento audio disponibile
Nessun commento disponibile
Nessuna taduzione disponibile